Siete qui: CHI SIAMO / L'Orchestra / Giuliano Carmignola

Giuliano Carmignola

 



Riconosciuto come uno dei massimi interpreti del violino moderno e barocco, Giuliano Carmignola è stimato per il suo ampio repertorio, che spazia dal Barocco al Classicismo, dal Romanticismo fino agli autori contemporanei.
Dopo essersi affermato in concorsi nazionali ed internazionali inizia la carriera come solista sotto la direzione di Claudio Abbado, Eliahu Inbal, Peter Maag e Giuseppe Sinopoli, esibendosi nelle più prestigiose sale da concerto. Intensa è stata la collaborazione con lo storico complesso dei Virtuosi di Roma e nel corso degli anni l'attività con le più importanti orchestre d'Europa.
Recentemente ha tenuto concerti e tournée in veste di solista con l'Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado, la Bremen Philharmonic diretta da Andrea Marcon, la Royal Concertgebouw Orchestra diretta da Giovanni Antonini, la Kammerorchester di Basilea diretta da Paul McCreesh e la Frankfurt Radio Orchestra diretta da Christopher Hogwood. Ha collaborato in veste di direttore e solista con l'Academy of Ancient Music, la Venice Baroque Orchestra e l'Orchestre des Champs-Elysees. Si è esibito in recital con la pianista Yasuyo Yano, la violinista Viktoria Mullova e il fortepianista Robert Levin. E' ospite dei più prestigiosi festival in Europa e nel mondo.
La sua ampia produzione discografica l'ha portato a collaborare con etichette come Erato, Divox Antiqua, Sony e Deutsche Grammophon GmbH con cui tutt'ora ha un contratto di esclusiva.
Tra le sue registrazioni ricordiamo le quattro stagioni e le humane passioni con i Sonatori della Gioiosa Marca, una raccolta di concerti per violino di Locatelli con la Venice Baroque Orchestra e l'integrale delle sonate per violino e cembalo di Bach con Andrea Marcon; la raccolta di concerti di Tartini, Locatelli e Vivaldi e un disco di concerti di Vivaldi in prima registrazione mondiale hanno ricevuto i riconoscimenti Diapason D'Or e Choc du Monde de la Musique; tra le più recenti ricordiamo i concerti per due Violini di Vivaldi con Viktoria Mullova e l'integrale dei concerti di Mozart con Claudio Abbado e l'orchestra Mozart.
Originario di Treviso, Carmignola ha studiato con il padre proseguendo con Luigi Ferro al conservatorio di Venezia, perfezionandosi poi con Nathan Milstein, Franco Gulli all'Accademia Chigiana di Siena e con Henryk Szeryng al conservatorio di Ginevra. Tiene corsi all'Accademia Musicale Chigiana di Siena ed è professore alla Hochschule di Lucerna.
Giuliano Carmignola suona un violino Florenus Guidantus (Bologna, 1739) ed un Pietro Guarneri (Venezia 1733) da due anni si esibisce con lo Stradivari Baillot del 1732 che la Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna ha voluto concedergli a motivo della sua eccezionale levatura artistica e del suo impegno nella medesima città con l'Orchestra Mozart.